Guadagniamo una commissione su ogni acquisto effettuato tramite i nostri link. Scopri di più.
Home Stile di vita Perdere 15 chili in 2 mesi: la guida definitiva

Perdere 15 chili in 2 mesi: la guida definitiva

Ultimo aggiornamento: Giu 26
comments0
views4751
reading-time12 min
Perdere 15 chili in 2 mesi: la guida definitiva
Shutterstock.com

Mancano solo due mesi a un evento importante o a un grande viaggio, ma i tuoi vecchi jeans non vogliono proprio saperne di chiudersi. Sappiamo esattamente come ti senti.

Esistono moltissimi modi per dimagrire, perdere peso essere un processo molto faticoso, ma in questo articolo ti spiegheremo come perdere 15 chili in 2 mesi.

La maggior parte delle persone evita i dimagrimenti rapidi, perché richiedono uno sforzo gigantesco da compiere in poco tempo. Spoiler: non puoi perdere 15 chili solo con la dieta. Dovrai anche allenarti molto. Ma se segui i consigli che ti daremo in questo articolo, un giro per negozi per comprare qualche abito con una taglia in meno non te lo toglierà nessuno.

Perdere peso in 2 mesi: una scelta salutare?

Diciamo subito che perdere 15 chili in 2 mesi non è un obiettivo sano. Gli studi suggeriscono che una perdita di peso equilibrata si aggira tra il mezzo chilo e il chilo a settimana. Sarebbe utile seguire un regime alimentare equilibrato che sostenga la tua routine dimagrante anche prima di metterti a dieta.

Perdere 15 chili in 2 mesi non è un’impresa da poco, dato che equivale a perdere praticamente 2 chili a settimana. Siamo ben oltre i limiti di perdita di peso suggerita e dovrai indubbiamente spingerti ben oltre i tuoi limiti.

Il paradosso è che il tuo corpo avrà comunque bisogno di calorie per reggere gli  allenamenti intensi necessari per dimagrire così velocemente e invece potrebbe accaderti di non mangiare in misura sufficiente a soddisfare il fabbisogno calorico di un workout impegnativo.

Ciò detto, sei ancora dell’idea di perdere 15 chili in 2 mesi? Sappi che un modo sano per farlo c’è. Inizia seguendo i consigli elencati in questo articolo, dopo aver consultato il tuo medico.

Perdere 15 chili in 2 mesi in 5 step

Non è mai troppo tardi per cambiare stile di vita e raggiungere il tuo peso ideale. Perdere 15 chili in 2 mesi è un obiettivo estremo, ma non da escludere per forza. Ecco qui sotto cinque step facilissimi che ti aiuteranno a perdere peso più velocemente.

#1 Muoviti muoviti muoviti

Qualsiasi tipo di esercizio fisico velocizza il processo di dimagrimento. Allenarsi aumenta il battito cardiaco e, di conseguenza, migliora il metabolismo.

Tuttavia, se vuoi perdere più peso, macinare chilometri sul tapis roulant non basterà a farti raggiungere i tuoi obiettivi di peso. Devi includere allenamenti per la forza.

Allenando la forza, aumenterai la massa muscolare magra che aiuta a bruciare un maggior numero di calorie a riposo.

Perfect Body

Advertisement

Perfect Body

Programma per la perdita di peso, online e facile da seguire

  • Ricette con ingredienti intercambiabili
  • Comprende oltre 10.000 ricette
  • Piatti facili e veloci da preparare
  • Monitora allenamenti e acqua bevuta
  • Ingredienti facili da reperire
  • Programmi adattabili in base ai progressi raggiunti
  • Conteggio delle calorie giornaliere
La nostra valutazione:
stars
4.3

Un modo per migliorare il tuo percorso di perdita di peso è quello di utilizzare un piano personalizzato di pasti e allenamento. Perfect Body ti offre non solo questo, ma anche più di 1.000 ricette veloci con ingredienti facili da reperire.

Comprende un piano pasti personalizzato ed elaborato in base alle tue preferenze alimentari e al tuo stato di salute. Perfect Body ti permette anche di monitorare i tuoi progressi e l’apporto giornaliero dell’assunzione di acqua.

Non si tratta di una tipica dieta restrittiva. Invece di seguire regole ferree, Perfect Body ti aiuterà a trovare un equilibrio e a creare abitudini sane.

#2 Riduci l’apporto calorico

Ridurre correttamente e in maniera salutare le calorie da assumere è uno dei modi migliori per perdere peso. Per andare in deficit calorico dovrai eliminare gli zuccheri aggiunti e gli alimenti trasformati, con una dieta a basso consumo di carboidrati.

Dovrai anche ridurre le verdure amidacee e alcuni tipi di frutta.

Il digiuno intermittente, o intermittent fasting, è un altro metodo per andare in deficit calorico. Le diete basate sul digiuno intermittente mantengono un deficit calorico attraverso una dieta a basso contenuto calorico.

Riduci l’apporto calorico
Shutterstock.com

L’assistente personale migliore per il digiuno intermittente durante la perdita di peso è DoFasting. L’app DoFasting contiene uno schema personalizzato per il digiuno, in grado di aiutare le persone a raggiungere il loro obiettivo di peso.

Per garantire una perdita di peso salutare, l’applicazione dà anche accesso a consigli su un’alimentazione sana, oltre al parere di nutrizionisti professionisti.

Durante il percorso di dimagrimento, l’app ti aiuta a mantenere la motivazione e ti fornisce un’ampia gamma di contenuti informativi. Propone anche una challenge di digiuno di 7, 14 e 28 giorni, per aiutarti a creare abitudini più forti e sane. Proprio come un vero coach motivazionale, ti aiuta a restare costante durante l’intero percorso.

DoFasting conta anche le calorie per aiutarti a tenerle sotto controllo senza troppi sforzi. In questo modo, non perderai tempo a capire cosa e quanto mangiare.

L’app offre tre piani tariffari: 3, 6 e 12 mesi. Rispettivamente, costano 78 $, 104 $ e 268 $.

#3 Evita le diete lampo

Le diete lampo sono il metodo peggiore per perdere peso. Puntano semplicemente ad una rapida perdita di peso, senza tener conto delle esigenze nutrizionali del tuo organismo.

Alcune di queste diete sostengono che la perdita di peso dipenda da alcuni ormoni, e che esistono alimenti in grado di cambiare la chimica corporea. Queste diete sono prive di qualunque fondamento scientifico e rischiano di rivelarsi gravemente dannose nel lungo termine.

Tali regimi eliminano alcuni ingredienti come i cereali, fonti di lectine e di proteine. Altre diete lampo suggeriscono cambiamenti drastici come l’introduzione di diete basate su zuppe, frullati o succhi.

Nella maggior parte dei casi, nelle diete lampo il peso che si perde all’inizio corrisponde ai liquidi, non i grassi. Dimagrire in maniera sana è un processo graduale. La maggior parte di queste diete lampo offre sì soluzioni rapide, ma i chili persi vengono poi ripresi altrettanto velocemente.

#4 Mangia cibi genuini

Il cibo che mangi è fondamentale per controllare la perdita di peso. Una dieta bilanciata fornisce all’organismo i nutrienti necessari per mantenerlo in salute.

Seguire una dieta equilibrata significa anche evitare di esagerare con certi cibi e assumere una giusta quantità di altri alimenti. Comincia la tua dieta facendo scorta di cibi sani, come latticini magri, prodotti agricoli freschi, carne magra e cereali integrali.

Evita i cibi con calorie “vuote”, ossia ricchi di calorie ma poveri nutrienti. Scegli alimenti con molte fibre e proteine. Sarebbe meglio scegliere cibi da diversi gruppi nutrizionali ad ogni pasto.

#5 Trova un gruppo di supporto

I gruppi di supporto sono un’ottima risorsa di incoraggiamento e responsabilità, dato che ti aiutano ad andare avanti e non mollare il tuo percorso dimagrante. Ti aiutano anche a essere costante nel tempo, evitandoti di riprendere i chili persi e facendoti mantenere uno stile di vita sano.

Trova un gruppo di supporto
Shutterstock.com

Quando fai parte di un gruppo di supporto, inoltre, il processo di perdita di peso viene normalizzato, perché hai modo di vedere o ascoltare anche le esperienze di altre persone.

Ci sono moltissimi gruppi di supporto online a cui unirti. In questo modo potrai restare comodamente a casa tua, ma otterrai comunque il supporto che desideri e di cui hai bisogno per raggiungere i tuoi obiettivi di dimagrimento.

Un piano alimentare di 2 mesi: quello che c’è da sapere

Il primo step per perdere peso è quello di controllare la qualità di quello che mangi. Hai bisogno di alimenti sani e integrali che forniscano al corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Altro step: raggiungere un deficit calorico per smaltire i grassi. Secondo alcuni studi, l’apporto calorico corretto per perdere 15 chili va dalle 1200 alle 1600 calorie giornaliere.

Dato questo fabbisogno energetico, l’ideale sarebbe consumare tre pasti da 350-500 calorie al giorno e fare uno spuntino a metà giornata da 100 calorie. Dovresti inoltre includere quanti più gruppi nutrizionali possibili per soddisfare le tue esigenze alimentari.

Ti occorre un piccolo booster naturale? Modifica la tua dieta come segue!

#1 Tè verde

Il tè verde contiene caffeina, stimolante conosciuto per migliorare le prestazioni fisiche e aiutare a bruciare grassi. 

Per bruciare i grassi, il tuo corpo scompone innanzitutto le cellule di grasso e le trasferisce nel flusso sanguigno. Il tè verde accelera il processo, potenziando gli ormoni bruciagrassi come la noradrenalina.

Tè verde
Shutterstock.com

L’organismo brucia comunque calorie anche da seduti o durante il sonno. Bevendo tè verde darai una sferzata al metabolismo e inizierai anche a bruciare più calorie a riposo. Questa bevanda aiuta a smaltire circa un 4% in più di calorie al giorno.

Ma non è finita. Il tè verde la favorisce la perdita di peso anche perché riduce il senso di fame e, di conseguenza, l’apporto calorico.

#2 Elimina gli zuccheri

Quando limiti l’assunzione di cibo per perdere 15 chili, dovresti prendere in considerazione l’idea di fare scelte salutari come quella di eliminare lo zucchero. Sarebbe utile anche eliminare le calorie vuote di bibite, caramelle e dolciumi, alimenti privi di qualunque valore nutrizionale.

Se proprio non riesci a resistere alla voglia di dolce, puoi inserire nella dieta dolcificanti naturali. Evitare gli zuccheri permette una perdita di peso più rapida.

#3 Chi fa da sé fa per tre: spuntini da 100 calorie

Una merenda ti dà l’energia di cui hai bisogno e aiuta a controllare gli attacchi di fame. È anche l’occasione perfetta per mangiare più frutta e verdura: carotine, cetrioli e sedano. 

#4 Non saltare i pasti

Saltare i pasti è controproduttivo e non incentiva la perdita di peso, anzi! Digiunare fa venire ancora più fame e porta a un consumo esagerato di cibo e dunque all’aumento di peso.

Nell’ambito di una dieta dimagrante, ogni singolo pasto ha un ruolo fondamentale. 

Non saltare i pasti
Shutterstock.com

Si sa, il primo pasto della giornata, la colazione, è insostituibile e deve essere la priorità assoluta. Un esempio di colazione sana? Una tazza di latte scremato, una banana e due fette di pane tostato.

Di solito si tende a consumare ogni giorno una determinata quantità di cibo. Per una perdita di peso sostenibile, dovrai fare un pranzo sostanzioso ma con un ridotto apporto calorico. Il pranzo aiuta a mantenere attivo il metabolismo.

Puoi riuscire a sentirti sazio ma con un apporto calorico minore, mangiando ad esempio più alimenti contenenti proteine sane. Tra le fonti proteiche magre figurano il petto di pollo, la frutta, la verdura. Di questi cibi si possono consumare porzioni più abbondanti poiché hanno pochissime calorie.

Verso le 4 o le 5 di pomeriggio, puoi fare uno spuntino con cracker light, snack a basso contenuto di grassi, una mela, una banana o del tè verde.

La cena è invece l’ultimo pasto della giornata e dovrebbe essere il più leggero. Questo perché il livello di attività diminuisce a fine giornata.

Saltare la cena non è una buona idea, dato che si creerebbe un grande vuoto tra cena e colazione. Questo potrebbe farti svegliare affamato, e provocare bruciore di stomaco e insonnia. Mangia porzioni corrette e assicurati di cenare almeno tre ore prima di andare a letto.

In una dieta per perdere 15 chili, dovresti fare molta attenzione all’apporto di carboidrati. Controlla sempre la tua assunzione di carboidrati e cerca di limitarli a 10-20 grammi al giorno.

Quali sono i cibi che contengono pochissimi carboidrati? Petto di pollo e altre carni magre, il pesce, l’albume e la maggior parte della frutta e della verdura, come mele, arance, spinaci e broccoli. Evita invece gli alimenti confezionati, i fritti e il fast food.

Perdere peso in poco tempo: 5 effetti collaterali

È normale voler perdere peso velocemente, ma dimagrire a un ritmo lento e costante è comunque preferibile. Studi dimostrano che le persone che perdono peso rapidamente spesso sono anche quelle che non solo riprendono tutti i chili nel tempo, ma sono anche quelle maggiormente predisposte a sviluppare problemi di salute. Nei paragrafi che seguono ti illustriamo I pericoli associati a una perdita di peso troppo repentina.

#1 Disidratazione

Perdere più peso velocemente nelle prime due settimane di dieta è piuttosto normale poiché si perde principalmente acqua. Una perdita d’acqua repentina causa disidratazione, e di conseguenza costipazione, crampi muscolari, mal di testa e spossatezza.

Assicurati che la tua dieta ipocalorica preveda una corretta idratazione. Tieni sotto controllo la tua assunzione di acqua giornaliera e verifica di assumere in quantità sufficiente gli elettroliti, detti anche sali minerali.

Disidratazione
Shutterstock.com

#2 Caduta dei capelli

Diete molto rigide e una perdita di peso improvvisa possono provocare la perdita di capelli. Ciò è dovuto in gran parte alle carenze nutrizionali di una dieta restrittiva.

Questo tipo di dieta elimina interi gruppi nutrizionali. Una dieta a basso consumo di aminoacidi, gli elementi base delle proteine, compromette la produzione di cheratina, proteina strutturale fondamentale per la crescita dei capelli.

#3 Carenze nutrizionali

Una perdita di peso rapida può causare, entro pochi giorni o settimane, carenze di nutrienti. Di conseguenza, potrebbero venire alterati alterare appetito, livelli di energia, sistema immunitario e, come appena detto, crescita dei capelli.

Soffri di carenze nutrizionali? Rivolgiti al tuo medico curante. Dietologi e nutrizionisti esperti potranno aiutarti a individuare l’apporto nutrizionale più corretto per la tua alimentazione.

Carenze nutrizionali
Shutterstock.com

Alimenti ricchi di nutrienti nei grassi sani

Sintomi precoci di una carenza nutrizionale includono affaticamento, palpitazioni, debolezza generale, perdita di equilibrio, difficoltà dei movimenti oculari, lingua dolorante e crampi muscolari. Se noti questi sintomi, prendi appuntamento col tuo medico di fiducia.

#4 Regime non sostenibile (effetto yo-yo)

L’effetto yo-yo, detto anche ciclicità del peso, è uno degli effetti collaterali della perdita di peso rapida. Consiste nel perdere peso e riprenderlo altrettanto velocemente.

Conseguenze dell’effetto yo-yo

Seguire questo stile di vita porta a un aumento di appetito e quindi a un probabile aumento di peso nel tempo. Porta anche a una percentuale maggiore di grasso corporeo e a un rischio maggiore di obesità.

Questo scombussolamento di peso mette le persone anche a rischio di diabete e infarti. Altro effetto collaterale è la depressione derivante dal vedere andare in fumo tutti gli sforzi compiuti. Dimagrire velocemente è dunque insostenibile: la soluzione migliore è una perdita di peso lenta ma certa. 

#5 Infertilità

Alcune ricerche suggeriscono che, seguendo un regime finalizzato alla perdita di peso rapida, le donne che soffrono di obesità possono diminuire piuttosto che migliorare le loro possibilità di concepire.

Dimagrire a una velocità elevata e poco sana provoca mestruazioni irregolari, disidratazione e uno sbilanciamento degli elettroliti. Il che causa squilibri ormonali e riduce le possibilità di concepimento per le aspiranti mamme.

Il parere del nutrizionista

Perdere peso velocemente è sicuramente una via semplice ed efficace, ma non è sostenibile. Diete lampo e integratori promettono di accelerare il dimagrimento, quando invece non fanno altro che privare il corpo dei nutrienti necessari per alimentarsi e lavorare correttamente.

Una perdita di peso sana va dal mezzo chilo al chilo perso a settimana. Un processo più rapido può causare problemi di salute piuttosto gravi come calcoli alla cistifellea, disidratazione, irritabilità, mal di testa e carenze di elettroliti.

L’unica strada sicura per perdere peso in maniera salutare prevede diete a basso consumo calorico e regolare esercizio fisico. Come l’obesità, anche dimagrire rapidamente può avere effetti negativi. Prima di iniziare una dieta, drastica o graduale che sia, consulta il tuo medico per trovare un percorso efficace per te e dagli effetti duraturi.

Conclusione

Perdere 15 chili in 2 mesi è una sfida ardua. Tuttavia, quello che ti serve davvero per gestire il tuo peso nel lungo periodo è cambiare stile di vita. Se vuoi risultati duraturi, devi farti un esame di coscienza sul tuo attuale regime alimentare e fisico.

Il processo per perdere peso può essere una sfida impegnativa, ma un cambiamento graduale di abitudini e attitudini ti aiuterà a superare le sfide sul tuo cammino. Per evitare il senso di frustrazione, mantieni la calma e sii paziente durante tutto il tuo percorso di dimagrimento: i risultati ne varranno la pena.

Se non sai come perdere peso, le app per la dieta possono essere un buon inizio.

Perfect Body
Perfect Body

Programma per la perdita di peso, online e facile da seguire

  • Ricette con ingredienti intercambiabili
  • Comprende oltre 10.000 ricette
  • Piatti facili e veloci da preparare
  • Monitora allenamenti e acqua bevuta
  • Ingredienti facili da reperire
  • Programmi adattabili in base ai progressi raggiunti
  • Conteggio delle calorie giornaliere
La nostra valutazione:
stars
4.3
Scritto da
Edibel Quintero, MD

Edibel Quintero è una dottoressa in medicina e chirurgia laureatasi nel 2013 presso la Universidad del Zulia e lavora da allora in questo settore. Si è specializzata in obesità e nutrizione, riabilitazione post-operatoria, riabilitazione fisica e massaggio sportivo. Ha lavorato in diverse cliniche come medico giovane e ha avuto il ruolo di consulente medico ed esperto di riabilitazione sportiva per la società calcistica della sua città di residenza. Il sogno della dottoressa Quintero è quello di aiutare le persone a vivere vite più sane, educandole in fatto di alimentazione, attività fisica e benessere mentale, oltre a spiegar loro le varie scelte nello stile di vita che possono migliorare la qualità della vita stessa.

Perdere 15 chili in 2 mesi: la guida definitiva

Commenti (0)

Lascia un commento

checked

Grazie per il tuo commento

Lo esamineremo il prima possibile

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco *

arrow-facing-top

Newsletter

BOLETÍN

Suscríbete a nuestro boletín de salud y bienestar, en el que compartimos consejos para una vida saludable, noticias e ideas sobre bienestar.

checkmark

Grazie, ti sei iscritto con successo alla nostra newsletter