Home Dieta Keto Sembra che queste sostanze chimiche, sconosciute in passato, possano impedire alle persone di perdere peso

Sembra che queste sostanze chimiche, sconosciute in passato, possano impedire alle persone di perdere peso

Dieta Keto
Lug 4
0 Commenti
791
Tempo di lettura 6 min
Scritto da Edibel Quintero, MD
Unknown chemicals may be preventing from losing weight

Stando ai dati dell’Istituto Superiore di Sanità, più del 35% della popolazione italiana in età adulta è in sovrappeso, mentre una persona su dieci è obesa.1

Per decenni è stata una consuetudine dare la colpa solo alle cattive abitudini per giustificare l’incapacità di dimagrire della popolazione.

E mentre alcuni scienziati continuano a essere convinti che i problemi legati al peso siano il risultato della combinazione di dieta e scelte di allenamento scorrette, delle recenti ricerche sembrano smentire questa corrente di pensiero.

Queste ricerche suggeriscono che, invece di esaminare la dieta individuale e le scelte relative all’esercizio fisico, bisognerebbe adottare una visione d’insieme e guardare al nostro ambiente.

“Anche coloro che si trovano nella parte inferiore della curva dell’IMC stanno ingrassando”, afferma Robert H. Lustig, autore di oltre 100 articoli scientifici e professore di pediatria clinica presso l’UCSF.  “Qualunque cosa stia accadendo alla popolazione, è la spia di un innesco ambientale”. 2

Ciò ha indotto gli scienziati a portare alla luce prove convincenti secondo le quali sostanze chimiche farmaceutiche, industriali e di origine alimentare, possono esercitare un’influenza negativa sul metabolismo umano.

Questi cambiamenti metabolici potrebbero condurre al sovrappeso e all’obesità, oltre a rendere molto più difficile il processo di perdita di peso. 

Le sostanze chimiche artificiali responsabili di questo effetto sono chiamate “obesogeni”.

Il “legame ambientale con l’obesità” 

Bruce Blumberg, professore di biologia presso l’UCI, ha coniato il termine “obesogeno” nel 2006, quando ha scoperto che alcune sostanze chimiche provocavano un aumento di peso nei topi di laboratorio. 3

Weight gain in lab mice

Da allora, i fattori chimici scatenanti l’obesità sono stati oggetto di ulteriori ricerche sugli esseri umani. È stato scoperto che gli obesogeni sono in grado di alterare il metabolismo umano in vari modi.

Ad esempio, queste sostanze chimiche artificiali possono:

  • Aumentare il numero e le dimensioni delle cellule adipose nel corpo;
  • Modificare la funzionalità degli ormoni che regolano l’appetito, il senso di sazietà e persino le voglie;
  • Cambiare il metabolismo basale, ossia la velocità con cui bruciamo calorie;
  • Fare in modo che il nostro organismo immagazzini il grasso anziché bruciarlo;
  • E altro ancora… 4

In effetti, alcuni obesogeni sono associati a un numero maggiore di problemi, rispetto alla sola obesità. Possono anche essere collegati ad altri disturbi ormonali, come anomalie congenite, pubertà precoce (nelle ragazze), demascolinizzazione (negli uomini), cancro al seno e altre patologie.

Ecco da dove deriva l’esposizione agli obesogeni

La persona media entra in contatto tutti i giorni con gli obesogeni. Il BPA, i parabeni e i ftalati ne sono esempi comuni.  Si possono trovare in contenitori di plastica, biberon, giocattoli, cosmetici e addirittura negli utensili da cucina.

E mentre sono stati effettuati dei progressi nell’eliminazione di queste sostanze chimiche da tali prodotti, il vero rischio si nasconde nell’alimentazione…

Alcuni obesogeni sono presenti nei cibi e nelle bevande che consumiamo. E ne siamo all’oscuro.

Quando ingeriti, gli obesogeni hanno campo libero per iniziare a interferire sulla funzionalità ormonale, oltre a prendere il controllo del tuo metabolismo.

Quindi, se hai difficoltà a perdere peso, la ragione potrebbe risiedere nei tipi di cibo che mangi piuttosto che nelle calorie.

Gli obesogeni più diffusi negli alimenti sono i fitoestrogeni. Si trovano in molti cibi ad alto contenuto di carboidrati, ad esempio:

●  Prodotti a base di soia (soia, latte di soia, tofu, tempeh, ecc.);

●  Grano, avena e riso;

●  Orzo, fagioli e lenticchie;

●  Altri (alcuni tipi di frutta, semi, verdure, ecc.). 

Se guardiamo da vicino il contenuto nutrizionale di questi alimenti, è evidente che sono ricchi di carboidrati.

E poiché l’italiano medio introduce più della metà delle calorie giornaliere attraverso i carboidrati, non c’è da stupirsi che molte persone manifestino delle difficoltà a dimagrire: la dieta tipica è piena di obesogeni.

Carb-heavy foods

“[Gli obesogeni] modificano i set point metabolici, determinando un aumento di peso”, spiega il professor Blumberg. “Se si segue la classica dieta ricca di carboidrati e di grassi che consumiamo, probabilmente si tenderà a ingrassare”.

Quindi, per ridurre al minimo l’impatto degli obesogeni sull’organismo, dovremmo ridurne il consumo o, meglio ancora, eliminarli del tutto.

È evidente che se dovessimo progettare una dieta priva di obesogeni, essa dovrebbe anche essere a basso contenuto di carboidrati. Non ci sono scorciatoie.

Ti starai chiedendo il perché.

Consumando carboidrati, possiamo involontariamente ingerire i fitoestrogeni al loro interno e gli obesogeni artificiali utilizzati per coltivare il cibo.

Pensaci. I cereali e i legumi, di questi tempi, possono essere coltivati con l’impiego di erbicidi, pesticidi e fungicidi, alcuni dei quali sono noti obesogeni industriali.

Quindi, a meno che tu non sappia esattamente da dove arrivano il pane e la farina d’avena che metti in tavola, la soluzione migliore per la perdita di peso è una dieta che li esclude: la dieta chetogenica.

Ma possiamo rimediare al danno che è già stato fatto?

In un certo senso, sì. Recentemente, si sono compiuti degli enormi passi in avanti in questo ambito, che aiutano sia a perdere peso sia a risanare il danno metabolico.

Gli esperti di nutrizione hanno sviluppato un approccio rivoluzionario, che combina due potenti meccanismi di combustione dei grassi e di aiuto al metabolismo: la dieta chetogenica (abbreviata in cheto) e il controllo degli obesogeni:

●  La dieta chetogenica è lo strumento ideale per una rapida perdita di peso. Aiuta il tuo corpo a passare dalla combustione dei carboidrati a quella dei grassi. La cheto è anche un ottimo modo per far fronte alle alterazioni del metabolismo ormonale, come la resistenza all’insulina.

●  La funzione del controllo degli obesogeni corrisponde esattamente al suo nome: limitare l’assunzione degli obesogeni contenuti nel cibo. In questo modo, puoi assicurarti di non mangiare troppo e non mettere a repentaglio la tua salute e i tuoi progressi in termini di perdita di peso.

Se desideri un reset metabolico, questa app dietetica rivoluzionaria è ciò che fa per te. Si chiama Keto Cycle.

Questa app ti fornirà un piano alimentare cheto progettato per aumentare al massimo il tuo successo nel percorso di perdita di peso. La dieta, non solo combina il controllo cheto e degli obesogeni, ma è anche:

●  Variegata e nutriente. Non dovrai aver paura di mangiare sempre i soliti cibi senza sapore. Questa dieta propone più di 10.000 ricette diverse tra cui scegliere, tutte incentrate sul miglioramento della salute metabolica. 

●  Facile da seguire. L’app fa tutto per te, incluso il conteggio delle calorie e dei nutrienti, il controllo dell’assunzione di acqua e il monitoraggio dei passi. Tutto quello che devi fare è scegliere una ricetta e comprare gli ingredienti sulla base della lista della spesa già pronta.

●  E, soprattutto, personalizzata. La dieta è personalizzabile in base alle tue esigenze. Inizia con un quiz, in cui indicherai i tuoi cibi preferiti, le tue misure e le tue problematiche di salute. Queste informazioni aiuteranno i nutrizionisti a mettere a punto una dieta priva di obesogeni pensata solo per te. Non dovrai mangiare cibi che non ti piacciono, mai e poi mai.

È probabile che questo approccio rivoluzionario riduca drasticamente la quantità di obesogeni che consumi e ti aiuti ad accelerare il metabolismo, aumentando le tue possibilità di perdere peso con successo. 

Grazie a questo approccio dietetico, molti principianti possono perdere fino a 4,5 kg, subito dopo aver iniziato. E non devono preoccuparsi di come evitare gli obesogeni contenuti nel cibo.

Keto diet plan

Keto Cycle ti assiste nel decidere quali piatti preparare e quali alimenti acquistare. Ti rende la vita più semplice.

Adesso che sai che il miglioramento del metabolismo è più facile che mai, perché perdere tempo?

Per scoprire se può essere la scelta giusta per te e i risultati che potresti ottenere, fai questo breve quiz GRATUITO.

Nessun impegno. Basta un minuto per vedere quanto peso potresti perdere in soli 28 giorni.

Questo quiz gratuito ti permetterà, come minimo, di immaginare la persona che potresti diventare. E nel migliore dei casi di riappropriarti del tuo corpo e del tuo metabolismo.

Fai il quiz gratuito di 60 secondi e scopri con quanta rapidità puoi raggiungere i tuoi obiettivi di perdita di peso con il piano alimentare cheto personalizzato
Clicca qui per iniziare il quiz Keto Cycle
Per ragioni di sicurezza, raccomandiamo a chiunque di consultare il proprio medico prima di iniziare qualsiasi dieta.

Riferimenti scientifici:

  1. Costa DL, Steckel RH. Chicago, IL:The University of Chicago Press: 1997. Long-term trends in health, welfare, and economic growth in the United States. In: Health and Welfare During Industrialization (Steckel RH, Floud R, eds.)
  2. https://www.nature.com/articles/ncpendmet0220
  3. Grün F, Blumberg B. Environmental obesogens: organotins and endocrine disruption via nuclear receptor signaling. Endocrinol. 2006;147(6):S50–S55
  4. https://doi.org/10.1016/C2013-0-19087-3
Scritto da
Edibel Quintero, MD

Edibel Quintero è una dottoressa in medicina e chirurgia laureatasi nel 2013 presso la Universidad del Zulia e lavora da allora in questo settore. Si è specializzata in obesità e nutrizione, riabilitazione post-operatoria, riabilitazione fisica e massaggio sportivo. Ha lavorato in diverse cliniche come medico giovane e ha avuto il ruolo di consulente medico ed esperto di riabilitazione sportiva per la società calcistica della sua città di residenza. Il sogno della dottoressa Quintero è quello di aiutare le persone a vivere vite più sane, educandole in fatto di alimentazione, attività fisica e benessere mentale, oltre a spiegar loro le varie scelte nello stile di vita che possono migliorare la qualità della vita stessa.

Commenti(0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco *

BOLETÍN

Suscríbete a nuestro boletín de salud y bienestar, en el que compartimos consejos para una vida saludable, noticias e ideas sobre bienestar.