Home Dieta Keto I 7 motivi per cui la maggior parte delle persone fallisce con la dieta cheto

I 7 motivi per cui la maggior parte delle persone fallisce con la dieta cheto

Dieta Keto
Giu 28
0 Commenti
5930928
Tempo di lettura 7 min
Scritto da Edibel Quintero, MD
doctor

È davvero possibile mangiare tutto ciò che si vuole, non badare alle calorie e bruciare il grasso ostinato nella tranquillità di casa propria senza fare attività sfiancanti in palestra?

Cosa fare in caso di grasso “ostinato”?

Secondo gli esperti di salute e benessere, la dieta chetogenica è la soluzione migliore per trasformare il proprio corpo.

Meno appetito, attacchi di fame e grasso addominale…

La dieta chetogenica ti permette di concederti piatti deliziosi e perdere peso, facendoti sentire più in forze. 

Il tutto EVITANDO l’astinenza da zuccheri e carboidrati.

Una delle principali ragioni per cui molti falliscono con la dieta chetogenica…

È che provano a ridurre troppo e troppo in fretta i carboidrati e gli zuccheri, causando al loro corpo una sorta di shock.

Se vuoi iniziare gradualmente una dieta chetogenica e perdere grasso più velocemente (senza riprenderlo) continua a leggere.

Scoprirai quali sono i 7 errori da evitare per aiutarti ad avere successo nel tuo percorso di dieta cheto.

Errore N. 1: Avere fretta di iniziare la dieta CHETO

Avrai sicuramente sentito le storie di chi è riuscito a dimagrire grazie ad una dieta cheto (se fatta bene).

Sono migliaia le persone nel mondo, uomini e donne, che hanno adottato questa strategia alimentare. Ormai è dimostrato e i risultati parlano da soli. Molte persone sono riuscite a rassodare le loro le braccia flaccide, ridurre la circonferenza delle cosce e perdere il grasso in eccesso.

Ma non lasciarti prendere troppo dall’entusiasmo e adotta questo cambiamento con responsabilità. Secondo il dott. Alexander H. Blackwell, esperto di salute e benessere, “La dieta cheto è una dieta che si basa molto sulla conoscenza.”

“Avere fretta di iniziarla senza un programma è poco lungimirante e porterà molto probabilmente al fallimento”, spiega Blackwell.

Keto weight

Ecco cosa potrebbe succedere se hai fretta di iniziare la dieta senza un programma:

  • Continui ad avere voglia di dolci perché non sai come poterli sostituire con dessert sani.
  • Continui a fare spuntini poco salutari perché non hai un piano alimentare ben studiato che ti fa sentire piacevolmente sazio.
  • Il peso non scende, anzi… Potrebbe anche aumentare! 

Blackwell raccomanda invece di adottare un piano alimentare personalizzato elaborato da un professionista in base alla tua corporatura, età e preferenze alimentari.

“Cerca supporto e idee per capire come gestire la dieta in maniera corretta. La salute deve essere la tua priorità numero uno, non trascurarla!”, aggiunge.

Errore N. 2: Non assumere abbastanza vitamina B

Vitamin B

Quando si riduce l’apporto di carboidrati, ci si sente spesso stanchi. Questo accade solitamente perché si ha una carenza di vitamina B.

“La vitamina B è contenuta principalmente nei cereali integrali”, spiega Blackwell. “Una carenza di questa vitamina ci fa sentire stanchi, senza energie e rallenta il processo di perdita di peso”.

Per fortuna, puoi fare incetta di vitamina B grazie ai cibi approvati dalla dieta cheto. Devi solo mangiare le cose giuste.

Ecco le nostre opzioni preferite: carne, uova e latticini. Puoi abbinarli con semi, frutta secca e verdure a foglia verde come spinaci o broccoli per ottenere un profilo nutrizionale ancora più completo.

Cosa fare se ti senti ancora stanco? Chiedi al tuo medico di prescriverti un integratore di vitamina B per aumentare i tuoi livelli di energia.

Errore N. 3: Mangiare troppi carboidrati

Carbs

Il motivo per cui la dieta chetogenica può essere così efficace per molte persone è la chetosi.

La chetosi è uno stato di intensa combustione dei grassi. Invece di consumare i carboidrati per produrre energia, il nostro organismo inizia ad usare il grasso come combustibile. Questo raddoppia i nostri risultati in fatto di perdita di peso.

Ma per entrare in chetosi, dobbiamo limitare i carboidrati.

Il problema è proprio questo. “Molte persone non hanno idea di quanti carboidrati siano contenuti all’interno dei cibi, anche in quelli più comuni e sani”, spiega il dott. Blackwell.

Un esempio frequente può essere quello di mangiare troppa frutta. Ti può sembrare una cosa giusta, ma di fatto stai impedendo al tuo corpo di entrare in chetosi. Continua a leggere per capire come evitare questi errori.

Struggle

L’apporto giornaliero di carboidrati consigliato corrisponde al 5% circa del nostro fabbisogno calorico totale. È normale che risulti difficile ridurre i carboidrati all’inizio di un percorso di dieta chetogenica.

Tuttavia, è fondamentale farlo se si vuole raggiungere e mantenere la chetosi. Solo in questo modo inizierai a bruciare i grassi e otterrai un fisico invidiabile.

Poi per fortuna le cose diventano più facili dopo la prima o la seconda settimana perché il corpo inizia ad abituarsi.

Non mollare alla prima difficoltà! 

La nutrizionista e specialista di educazione al benessere Nare Davoodi afferma: “Pensare di essere in chetosi 7-14 giorni dopo aver iniziato la dieta cheto è uno degli errori più comuni, ma ciò che spesso accade è che le persone non calcolano correttamente le loro calorie.”

Come assicurarsi di assumere il quantitativo corretto di calorie? Tieni traccia dei macronutrienti grazie all’app Keto Cycle.

Errore N. 4: Mangiare troppe proteine

Protein

Le proteine fanno bene al tuo organismo ma troppe proteine possono causare problemi.

“Quando digerisce le proteine, il nostro corpo ne trasforma una parte in glucosio”, afferma il dott. Blackwell, cosa che può rallentare il raggiungimento dello stato di chetosi da parte del nostro organismo, aggiunge.

Questo avviene perché il glucosio è uno zucchero e lo zucchero è un carboidrato.

Invece di usare la dieta cheto come scusa per abbuffarti di salsicce e bistecche, ricorda che il tuo obiettivo principale nella dieta cheto deve essere quello di mangiare grassi sani.

Fortunatamente i grassi sani comprendono alimenti deliziosi come il burro di noci, l’olio d’oliva e l’avocado.

Ricordati quindi di includere una porzione di grassi sani ad ogni pasto e di tenere sotto controllo il quantitativo di proteine che assumi.

Errore N. 5: Non mangiare abbastanza fibre

Fiber

Frutta e cereali integrali contengono molte fibre, ma non puoi mangiarne in grandi quantità se segui una dieta chetogenica.

Sta a te dunque trovare il modo di assumere la giusta quantità di fibre ogni giorno.

Secondo il dott. Blackwell “Le fibre sono fondamentali per regolare la digestione, l’appetito e il senso di sazietà. Inoltre, contribuiscono a dare la giusta carica di energia e a mantenere un corretto livello di zuccheri nel sangue”.

In poche parole, le fibre sono essenziali. Una carenza di fibre provoca appetito, ti spinge a mangiare troppo e rischia di vanificare tutti i tuoi sforzi.

La strategia che suggeriamo è quella di mangiare più verdura. Se a foglia verde, ancora meglio. Segui questa semplice regola: più le foglie sono scure e meglio è!

Non ti piacciono molto le verdure? Prova degli integratori di fibre per rinvigorire il tuo organismo.

Errore N. 6: Resistenza alla leptina

Leptin resistance

La leptina è un potente ormone regola-grasso.

Invia un segnale al cervello che dice “sei sazio”, così sai quando è il momento di smettere di mangiare. Se il tuo corpo produce correttamente leptina, il tuo appetito è sotto controllo. 

Ma quando il corpo produce troppa leptina, il cervello smette di ricevere questo segnale. 

Non avvertendo più la sazietà, potresti dunque ritrovarti a mangiare più del dovuto e ad ingrassare. Come evitarlo? Andando a sradicare le cause della resistenza alla leptina:

  • Cattiva qualità del sonno o riposo non regolare
  • Consumo di cibi processati e porzioni troppo abbondanti
  • Troppo stress

Uno dei tanti benefici della dieta cheto è che contribuisce a ristabilire i livelli corretti di leptina. Questo avviene perché è una dieta a base di alimenti integrali.

“È scientificamente dimostrato che fonti sane di proteine, grassi e fibre aiutano a migliorare il sonno, riducono la voglia di zucchero e combattono il vizio di fare continuamente spuntini”.

Errore N. 7: La “maledizione” di Google

Google Search

Ti basterà una rapida ricerca su Google per trovare migliaia di esempi di persone che hanno trasformato i loro corpi perdendo peso grazie alla dieta cheto. Le prove sono sotto gli occhi di tutti ed è facile lasciarsi prendere dall’entusiasmo.

Molti leggono qualche articolo, prendono nota di qualche ricetta cheto e poi provano ad iniziare la dieta da soli. 

Ma questo può essere controproducente. Non ti basta sapere che devi limitare i carboidrati. Spesso le proposte di piatti che trovi online sono valide di per sé, ma se abbinate tra loro rischiano di provocare squilibri nutrizionali.

Non iniziare una dieta cheto senza un valido supporto, soprattutto se non sai rispondere a domande come: 

  • “Quante calorie devo assumere per perdere peso?”
  • “Quali cibi sani sono ricchi di zuccheri?”
  • “Quali alimenti sono senza zuccheri ma pur sempre gustosi?”
  • “Come posso assumere abbastanza fibre senza eccedere con i carboidrati?”
  • “Come posso fare il pieno di vitamine e sali minerali per dormire bene e avere più energia?”

Come rispondere a queste domande e raggiungere i tuoi obiettivi con la dieta cheto?

La soluzione per iniziare a perdere taglie

La soluzione è una dieta cheto personalizzata elaborata in funzione della tua età, della tua forma fisica e delle tue condizioni mediche.

E in meno di 2 minuti puoi ricevere un piano alimentare cheto personalizzato!

Che ne dici di far entrare il tuo corpo in uno stato di chetosi bruciagrassi?

Hai buone probabilità di raggiungere il tuo obiettivo!

E per tutta la durata della dieta ti sentirai pieno di energie, avrai meno attacchi di fame e il tuo umore migliorerà. 

Provare per credere!

Prenditi un minuto per rispondere a questo test e scopri quanto peso puoi perdere in 28 giorni con la tua dieta cheto personalizzata.
Clicca qui per iniziare il test
I risultati possono variare da persona a persona.
Scritto da
Edibel Quintero, MD

Edibel Quintero è una dottoressa in medicina e chirurgia laureatasi nel 2013 presso la Universidad del Zulia e lavora da allora in questo settore. Si è specializzata in obesità e nutrizione, riabilitazione post-operatoria, riabilitazione fisica e massaggio sportivo. Ha lavorato in diverse cliniche come medico giovane e ha avuto il ruolo di consulente medico ed esperto di riabilitazione sportiva per la società calcistica della sua città di residenza. Il sogno della dottoressa Quintero è quello di aiutare le persone a vivere vite più sane, educandole in fatto di alimentazione, attività fisica e benessere mentale, oltre a spiegar loro le varie scelte nello stile di vita che possono migliorare la qualità della vita stessa.

Commenti(0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco *

BOLETÍN

Suscríbete a nuestro boletín de salud y bienestar, en el que compartimos consejos para una vida saludable, noticias e ideas sobre bienestar.