(IT) Diet

Come Tenere Sotto Controllo Il Diabete Quando Hai Più Di 60 Anni

Pensaci: se tenere sotto controllo il diabete è semplice come dicono, allora come mai ci sono così tante persone con problemi legati al diabete? 

Negli Stati Uniti più di 34,2 milioni di persone hanno il diabete. Ciò corrisponde a più del 10% della popolazione, ovvero più di 1 americano su 10. Inoltre, 88 milioni di americani adulti (circa 1 su 3) rientrano nei parametri per la diagnosi di prediabete.  

Forse uno dei motivi è che sono state fatte una marea di ricerche sul diabete di recente e molti professionisti sanitari non sono ancora molto aggiornati. 

A causa della pandemia sono sommersi dal lavoro e per questo motivo si attengono alle terapie classiche. 

Ma la buona notizia è che il nostro laborioso team editoriale ha studiato i risultati delle ricerche più recenti per poterti aiutare. 

Abbiamo preparato il tutto ed elaborato dei consigli per aiutarti a tenere sotto controllo il tuo diabete di tipo II. I consigli sono tutti dimostrati, e citeremo i vari studi, per farti vedere che stai ricevendo informazioni attendibili. 

Questi consigli funzionano anche meglio quando hai più di 60 anni, anche se ti avevano detto che c’era “poco da fare”.

Quindi, cerca di mettere da parte un po’ di tempo e preparati a prendere bene nota, perché queste potrebbero essere le cose più importanti che leggerai per un bel po’ di tempo.

#1. Ecco quanta attività fisica dovresti (realmente) fare

Exercise over 60

Ecco i fatti:

Stando alle indicazioni dell’ Associazione Americana per il Diabete (ADA) e di alcuni istituti di medicina dello sport (ACSM), “l’esercizio fisico gioca un ruolo importante nel controllo della resistenza insulinica, del prediabete, del diabete di tipo II e delle complicanze legate al diabete.” 

Quindi, fare movimento è essenziale per tenere sotto controllo il diabete. Non ci sono scuse. Alzati e datti da fare. È così che madre natura ci ha fatti funzionare.

Ma potresti non sapere questo: 

Non devi per forza sudare o allenarti intensamente per migliorare la tua salute. Ottenere un miglioramento può essere più semplice di quanto credi. 

Tutto quello di cui hai bisogno è una passeggiata nel vicinato una volta al giorno. Senza affaticare il fisico. Non serve esagerare, basta essere costanti.

Se riesci a fare mezz’ora di passeggiata 5 o 6 giorni alla settimana sei a cavallo. È quanto ti serve. Se lo fai, ci guadagnerai notevolmente in salute, promesso.

#2. Il ruolo sottovalutato del girovita

Waist

Forse ti starai chiedendo cosa c’entri la misura del girovita con il rischio di diabete di tipo II. O quale misura sia da considerarsi “salutare”. 

Secondo le pubblicazioni dell’università di Harvard, il grasso addominale è legato al diabete di tipo II perché comporta l’accumulo di tessuto adiposo attorno a fegato e pancreas. 

Questo causa resistenza insulinica, il che è una pessima notizia se hai il diabete. Una misura considerata accettabile a questo fine è inferiore a: 

  • 80cm per le donne
  • 94cm per l’uomo medio

In alternativa, molto approssimativamente, si può dire che il girovita dovrebbe essere inferiore alla metà dell’altezza della persona in centimetri. 

Ecco come misurare il girovita: usa un metro da sarta e misura la tua circonferenza all’altezza dell’ombelico.

Un metodo innovativo per la gestione del diabete? Più di 100.000 utenti stanno cantando le lodi di questo piano completo per la gestione del diabete. Clicca qui per scoprire se fa per te (quiz senza impegno). 

#3. Le 5 regole d’oro per mangiare sano e vivere a lungo

healthy eating

Qual è il metodo migliore per ridurre il girovita e far ringiovanire lo stato di salute? Grazie a Dio, non devi affamarti. 

L’approccio migliore è semplicemente seguire una dieta bilanciata. Potrebbe sorprendere, ma anche sei hai il diabete di tipo II una certa quantità di carboidrati deve essere inclusa. 

Per vivere bene e a lungo, segui queste 5 regole d’oro:

  • Ad ogni pasto, metà del piatto devono essere verdure. I cibi di origine vegetale sono sempre un’ottima scelta. Poi cerca di abbinare molti colori diversi, più verdure di colore diverso ci sono nel piatto e meglio è. E non dimenticare le verdure a foglia larga come gli spinaci o le bietole. 
  • Lascia un quarto del piatto come spazio per le proteine, quelle sane. Vanno bene delle piccole quantità di proteine animali (es. carni magre, uova o pesce) e soprattutto le varie proteine di origine vegetale. 
  • Dedica il restante quarto del piatto ai cereali integrali, oppure a fagioli, ceci, piselli e altri legumi.
  • Goditi anche una piccola dose di grassi salutari, come l’olio d’oliva, gli avocado e la frutta con guscio. Evita cibi fritti o di preparazione industriale. 
  • Cerca di limitare l’assunzione giornaliera di latticini; meglio poi optare per latte e formaggi di capra. Cerca di sostituire, dove possibile, ai prodotti di origine animale delle alternative vegetali.

Consiglio extra: cruciale per le persone sopra i 60 anni

Non c’è dubbio che il diabete di tipo II sia una malattia complessa e può essere scoraggiante doversi preoccupare di tutto da soli. 

Ma non deve per forza essere così, c’è una soluzione alternativa: Un programma completo che si occupa di tutti gli aspetti della vita di una persona con diabete di tipo II, facendo tre semplici cose:

  • Impedire l’assunzione di eccessive quantità di zuccheri (attraverso una dieta apposita, che considera l’età e la malattia)
  • Aiutare a bruciare gli zuccheri che assumiamo 

(attraverso sessioni di allenamento casalingo da 5-15 minuti)

  • È facile da mantenere nel tempo perché non ti fa sentire debole, affamato o frustrato. 

Vuoi scoprire quali sono le possibilità pensate per te con un programma completo per la gestione del diabete?

Clicca il tasto qua sotto, rispondi alle domande di routine e scopri quanto potresti migliorare la tua salute con 28 giorni di programma

Unisciti ai nostri 140.472 utenti felici e soddisfatti.

Ecco cosa dicono di MyDiabetes:

Ecco cosa dicono di MyDiabetes:

ARTICOLI SCIENTIFICI CITATI:

  1. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2992225/
  2. https://www.health.harvard.edu/staying-healthy/abdominal-fat-and-what-to-do-about-it

095149

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

.
0 %