(IT) Diet

Il digiuno intermittente: non chiamatela dieta, è uno stile di vita

Detesti pesare i cibi, contare le calorie e controllare i valori nutrizionali degli alimenti?

Ne hai abbastanza di dover rinunciare ai tuoi piatti preferiti in nome della dieta?

Se la risposta è sì (come darti torto), hai scelto il modo sbagliato per rimetterti in forma. 

Molte diete comportano sacrifici e rinunce inutili, che alla lunga finiscono solo per aumentare i nostri livelli di stress, peraltro già alti.

Stiamo tutti vivendo un periodo abbastanza snervante, in cui dominano l’incertezza e il nervosismo per un futuro che non ci è dato conoscere.

Quanto è cambiato il tuo stile di vita nell’ultimo anno?

Riflettici. Passiamo tutti più tempo a casa.

Lavorare in smart working è comodo, ma alla lunga crea apatia e il modo più semplice per tirarci su è allungare la mano dentro ad un frigorifero sempre a portata di mano.

Con palestre e piscine chiuse, fare sport è diventato più difficile e spesso ci manca la voglia di allenarci a casa. Se poi si hanno anche dei figli, non ne parliamo…

Il cibo è diventato la nostra piccola grande consolazione e con il poco movimento basta un attimo per accumulare qualche chilo di troppo.

fasting

Cos’è e come funziona il digiuno intermittente

Se detesti le diete dovresti provare il digiuno intermittente.

Non farti spaventare dal termine, è molto meno complicato di una dieta e nessuno ti chiederà di meditare per ore sotto un albero.

Se nella religione il digiuno è una pratica antichissima connessa alla purificazione, per te diventerà un modo sano per perdere peso

Digiunare a intermittenza significa alternare momenti di digiuno e di alimentazione. È un approccio alimentare in cui si passa da periodi di restrizione calorica a periodi di normale assunzione di cibo, su base ricorrente. 

Puoi mangiare una quantità di cibo normale, ma solo durante un periodo di tempo specifico, chiamato finestra alimentare. 

Digiuno intermittente, cosa mangiare? No, come mangiare!

fasting

La dieta del digiuno intermittente… alt, non è affatto una dieta.

I problemi delle diete sono tanti. Inizialmente i risultati si vedono, basta tenere duro un paio di settimane per perdere subito qualche chilo.

Le difficoltà subentrano nel lungo periodo. Non è semplice seguire una dieta conciliando le tante restrizioni con la vita e gli impegni di tutti i giorni.

Sono cambiamenti drastici, talvolta asfissianti per il fisico e soprattutto per la mente. Non sottovalutare mai l’aspetto psicologico.

Una persona infelice e insoddisfatta, di fronte all’ennesimo attacco di fame prima o poi mollerà.

Chi ha provato il digiuno intermittente afferma che è un pò l’opposto. 

All’inizio si fa un po’ di fatica, per esempio nel saltare la cena, ma parliamo solo dei primi giorni.

Passati quelli, diventa una routine e ci si abitua all’idea di non mangiare per qualche ora.

Spesso si sceglie il digiuno intermittente per dimagrire, ma si continua il proprio percorso anche dopo aver raggiunto l’obiettivo prefissato. Perché non è solo una questione di dimagrire e rimettersi in forma velocemente. 

Digiunare permette di acquisire anche una disciplina mentale. 

Impariamo a evitare le voglie di cibo, a consumare cibi sani ma deliziosi, insomma a creare nuove e migliori abitudini alimentari.

fasting

I benefici del digiuno intermittente per la salute

Sono tanti e ad averli riscontrati sono diversi studi scientifici, come quelli condotti dal National Institute of Aging di Baltimora o dal dipartimento di neuroscienze della Johns Hopkins University.

Secondo la Fondazione Umberto Veronesi, i benefici del digiuno intermittente sono:

  • migliorare la salute delle cellule di tutti gli organi
  • migliorare la regolazione della glicemia
  • abbassare i livelli di pressione e di grassi del sangue 
  • abbassare la frequenza cardiaca a riposo
  • ridurre il rischio di tumori
  • ringiovanire il sistema immunitario
  • rendere le ossa più sane
  • ridurre fortemente il rischio di obesità e diabete

Non solo. Gli effetti benefici sarebbero anche sul cervello, con un rischio ridotto di ictus cerebrale, Alzheimer e Parkinson, le malattie del ventunesimo secolo. 

In poche parole: il digiuno intermittente allunga la vita. 

Quindi non chiamatela dieta, perché è uno stile di vita!

Come fare il digiuno intermittente in modo corretto

Non è così semplice fare un esempio di digiuno intermittente, perché si può digiunare in tanti modi. 

Trovare la perfetta combinazione in termini di frequenza e tipologia di digiuno dipende dalle caratteristiche personali, dalle abitudini e dagli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Se si sbaglia l’impostazione del digiuno, fin dall’inizio sarà facile scoraggiarsi e avere difficoltà nel gestire la sensazione di fame.

Per questo è fondamentale affidarsi a degli esperti che riescano a tracciare il percorso migliore e a guidarci lungo di esso. 

Un modo semplice ed efficace di cominciare è completando il breve quiz di DoFasting, app di digiuno intermittente, ideata per farti raggiungere il tuo obiettivo in pochissimo tempo.

Impiegherai solo un minuto per rispondere a domande sulle tue abitudini alimentari e il tuo stile di vita, ma scoprirai qual è il modo migliore per raggiungere la serenità e la consapevolezza del tuo corpo, senza avere fame

036900

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

.
0 %