(IT) Diet

Ho Provato La Sfida Della Prova Costume Con La Dieta Chetogenica

La primavera è il momento perfetto per prepararsi alla prova costume.

Ma con tutte le diete che ci sono in giro, quale sarà quella che può dare i risultati migliori?

Avendo recentemente scoperto la dieta Keto (o dieta chetogenica), ho deciso di intraprendere la missione di documentare per i miei lettori tutto il mio percorso, per vedere se questa dieta è all’altezza del fermento che sta suscitando. 

Qua sotto ti spiegherò un po’ come funziona il programma, i trucchetti che ho usato per essere costante e i punti chiave del mio percorso per perdere peso con la dieta chetogenica.

La Mia Storia

Spring
Bella D.

Personalmente, il peso non è mai stato un problema per me finché non ho raggiunto i 30 anni inoltrati.

Occupandomi di salute e benessere, ho sempre seguito una dieta salutare e fatto esercizio regolarmente, ma, ciononostante, il mio metabolismo ha iniziato a rallentare sensibilmente col passare degli anni, il che ha reso difficile per me lavorare sul fisico nei mesi invernali e raggiungere gli stessi risultati a cui ero abituata.

Quest’anno è stato ancora più difficile e non mi è bastato semplicemente mangiare meno calorie. 

Non funzionava niente su di me

Essendo una health & wellness coach, ho sperimentato altri tipi di diete in passato, quindi avevo un’idea generale di cosa potesse funzionare e cosa no.  

La maggior parte delle diete erano difficili da seguire e facevano perdere peso in modo sbagliato, perdendo acqua e massa muscolare, il che significa che il mio aspetto era il medesimo anche se tecnicamente pesavo meno. Ecco alcune delle diete che avevo provato:

– La dieta Atkins

– La Paleo-dieta

– La dieta Whole 30

Queste diete possono anche aver dato risultati eccezionali a qualcuno, ma su di me personalmente non sono state efficaci a lungo termine, anzi, hanno finito col farmi ritrovare con più peso di quello da cui ero partita all’inizio. 

Tuttavia, non ho lasciato che questi tentativi falliti mi impedissero di raggiungere il fisico da “prova costume” che volevo ottenere e ho mantenuto un atteggiamento positivo. 

Un’amica mi ha parlato della dieta Keto

Ho iniziato a guardarmi in giro in cerca di modi per perdere peso senza ridurre le calorie e ammazzarmi di tapis-roulant, possibilmente in tempo per l’estate così da poter sfoggiare il mio nuovo fisico da prova costume dopo averci lavorato durante i mesi invernali. 

Mi è passato davanti per caso un post su Instagram di una mia cara amica che aveva pubblicato un “prima e dopo” con le foto della sua perdita di peso con una dieta chetogenica. Le ho scritto per farmi spiegare meglio come avesse raggiunto quei risultati.

Before after

Mi ha spiegato di aver usato un’app chiamata KetoCycle che le ha generato un programma alimentare personalizzato, il che ha reso più facile per lei seguire la dieta. 

Cos’è quindi la dieta Keto? 

Keto sta per chetogenico; la dieta si basa su un consumo molto ridotto di carboidrati e un aumento notevole dei grassi nella dieta. Questo causa un cambiamento metabolico che porta l’organismo in una condizione detta di “chetosi”. 

Nello stato di chetosi, l’organismo ottimizza i processi di consumo dei grassi riducendo quello dei carboidrati e portando altri benefici per la salute, come si afferma sul famoso sito web che si occupa di salute healtline, tra cui: 

Una significativa riduzione della glicemia e dell’insulinemia. Questo, sommato all’aumento dei corpi chetonici, ha effetti positivi sulla salute” 

Ecco come ho iniziato

Il mio obiettivo iniziale era di perdere circa 1 kg a settimana per arrivare a perdere 3-4 kg entro la fine del mese. 

Ho iniziato contattando quella mia amica, che mi ha spiegato quello che aveva fatto per raggiungere quei risultati, così che anch’io potessi partire col piede giusto nel mio percorso di perdita di peso con la dieta chetogenica.

Mi ha spiegato di aver usato un’app chiamata KetoCycle, dove all’inizio ha dovuto compilare un questionario, così da poter ricevere un piano alimentare personalizzato. Ha detto poi che l’app ha fatto la maggior parte del lavoro noioso al posto suo, cioè tutto quello che riguarda la programmazione dei pasti e il calcolo delle quantità esatte di carboidrati da assumere. 

Essendo pigra, ho pensato di poter fare la stessa cosa così da evitare di dover spendere tempo ed energie in ricerche. 

Dopo aver compilato il questionario, ho scaricato l’app e ricevuto il mio programma alimentare e iniziato ufficialmente il mio percorso con la dieta chetogenica. 

Prima settimana. La prima settimana è stata la più difficile perché mi sono dovuta abituare al cambiamento drastico che ho dovuto apportare alla mia dieta. Io personalmente amo i carboidrati, come il pane, ma ho dovuto aumentare l’assunzione di grassi e ridurre i carboidrati per raggiungere lo stato di “chetosi”, il che ha significato darci dentro con uova, pancetta, bistecche e pollo… con la pelle ovviamente. 

La dieta chetogenica è fantastica per il fatto che puoi mangiare pancetta, uova, costate e panna senza i soliti sensi di colpa che normalmente ne conseguono.

Comunque, è il cambiamento che è tosto. 

Mi ci sono voluti circa 4 giorni per entrare nello stato di chetosi; dopodiché, ho avuto quella che viene definita “febbre da chetosi”, con nausea e fastidiosi disturbi gastrointestinali. Mi ci sono voluti circa 2 giorni per superare questa “influenza da chetosi”, mentre mi assicuravo di bere molta acqua e di reintegrare gli elettroliti salando alcuni dei miei alimenti.  

Seconda e terza settimana. A questo punto ho iniziato ad abituarmi alla dieta. Devo ammettere che all’inizio mangiare costate e altri tagli di carne era una pacchia

Ma…

La cosa ha iniziato a farsi ripetitiva e poco stimolante dopo un po’, quindi sono passata ad altri tagli di carne grassa e ho sperimentato un po’ con le varie tecniche di cottura, così da poter sentire sapori diversi anche se stavo mangiando sostanzialmente le stesse cose. 

Quarta settimana. Finora mi ero sintonizzata bene con la dieta e stavo osservando notevoli cambiamenti nel mio corpo. Mi sentivo più leggera e con la mente più lucida. 

Arrivata alla mia pesata di fine mese, mi sono veramente stupita di aver superato il mio obiettivo di ben 2 kg, arrivando ad un totale di oltre 6 kg persi! 

Ero al settimo cielo e decisamente orgogliosa di me stessa per essere stata costante per tutto il mese e per aver superato alla grande il mio obiettivo iniziale.

Before after
Bella D.

Punti chiave a cui fare attenzione

Di solito quando inizio una dieta devo mettermi io a fare ricerche e programmare i pasti, ma l’app KetoCycle mi ha fatto risparmiare un sacco di tempo e di fatica che avrei dovuto investire in programmazione, indicandomi precisamente quanti grammi di grassi e carboidrati mangiare ai vari pasti. 

Un altro cambiamento interessante è stato che non sentivo più la fame così spesso. La dieta ha ridotto notevolmente il mio appetito e i miei languorini, due cose contro le quali ho sempre dovuto lottare per mantenere un peso forma salutare. 

Ho anche imparato ad essere più creativa in cucina, visto che ho dovuto concentrarmi su determinati alimenti, ma l’app mi ha aiutata moltissimo su questo aspetto. 

Quindi, se fai sul serio e vuoi perdere peso e iniziare una dieta chetogenica, te la consiglio con tutto il cuore, visto che ha fatto miracoli per la mia salute e senza effetti collaterali a lungo termine. 

Volendo, puoi iniziare il tuo percorso anche oggi stesso partendo dalla compilazione del questionario qua sotto per ricevere il tuo piano alimentare personalizzato. 

Clicca sul pulsante per ricevere già oggi il tuo programma.

(Disclaimer: I risultati non sono tipici, persone diverse ottengono risultati differenti. Questo articolo è a solo scopo educativo e non è inteso a sostituzione dei consigli di un professionista; consulta il tuo medico prima di iniziare una nuova dieta o assumere integratori alimentari.)

016430

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

.
0 %