(IT) Diet

Ecco come una 70enne è riuscita a perdere due taglie con un breve esperimento di digiuno (e ha evitato la fame)

Mi ricordo il mio settantesimo compleanno come se fosse ieri. Non era una grande festa, solo la mia famiglia e gli amici più stretti.

E l’essere a conoscenza del fatto che dentro di me non mi sentivo come se avessi 70 anni.

Nel senso, non riuscivo a capire come mi potessi sentire una quarantenne a livello mentale, ma con il mio corpo, i dolori e il peso in eccesso… sembrava avessi 80 anni!

Quella sera, dopo aver finito l’ultimo pezzo di torta, mi sono promessa che avrei perso peso e sarei diventata una nuova persona.

Sognavo di diventare sana, attiva e di avere una lunga vita davanti a me. Volevo creare delle memorie per i miei nipoti ed essere una parte significativa della loro vita.

Ero motivata, ma non sapevo da dove iniziare. Ho provato e fallito con la Keto, la Paleo, la dieta Atkins, Weight Watchers e molti altri metodi di perdita di peso.

Non potevo sopportare gli attacchi di fame, il dover contare le calorie o i macro (la cosa peggiore!) o il dovere eliminare i miei alimenti preferiti.

Ma questo esperimento di digiuno ha fatto miracoli per la mia perdita di peso e la mia salute, e non era nemmeno complicato.

È ironico e un po’ triste il fatto che ci ho messo più di 70 anni per scoprire cosa serva per perdere peso.

Me prima dell’esperimento di digiuno

All’età di 70 anni mi mancava il respiro semplicemente andando in giro per casa. Il dolore alle articolazioni era davvero stancante e odiavo guardarmi allo specchio!

Spesso sognavo ad occhi aperti: testa alta, piedi leggeri e graziosi, uno sconosciuto che si gira per strada per guardarmi.

Mi sentivo una moglie, madre e nonna attiva.

Ma il mio corpo non rifletteva la mia immagine interiore.

Mi sentivo e mi vedevo pesante. Ero costantemente preoccupata che le persone mi giudicassero per il mio aspetto.

Esitavo a ordinare cibo in luoghi pubblici perché era come se potessi ascoltare ciò che gli altri pensavano.

“Devi mangiare meno”.

“Oh, non dovrebbe ordinare quello”.

“Cosa ne pensi di un’insalata invece di un cheeseburger?”

A causa del peso in eccesso, soffrivo di dolori alle articolazioni e affaticamento costante.

Ho toccato il fondo quando ho iniziato a nascondere gli spuntini in giro per casa. In questo modo potevo mangiare quando volevo senza nessuno che mi vedesse o giudicasse.

Facevo finta di stare bene con il mio corpo, ma in realtà soffrivo

Mi sentivo imbarazzata e scoraggiata, vedendo chi ero diventata. Una volta ero una donna bella, indipendente e attiva. Avevo capito di avere bisogno di aiuto.

Un giorno ho letto un articolo sui benefici del digiuno.

Spiegava come il digiuno intermittente non solo aiutasse a perdere peso, ma potesse prevenire anche il diabete di tipo 2 o altre condizioni legate allo stile di vita e all’invecchiamento.

Questo articolo mi ha portato a fare una breve sfida di digiuno. Mi ha ispirato. Ho deciso di provarlo, ma solo per poco tempo.

Dovevo solo vedere se potesse funzionare per perdere peso o meno.

Per coloro che non sanno cos’è il digiuno intermittente, consiste nel mangiare durante delle precise finestre alimentari.

Volevo dei risultati veloci e sentirmi a mio agio, quindi ho scelto il metodo 16:8. Mi sono data 28 giorni per fare questo esperimento.

Prima di iniziare, ho completato un breve test che mi ha dato tutte le informazioni necessarie sul percorso – all’inizio un piano di digiuno personalizzato e poi tutti gli strumenti necessari per perdere peso.

Il quiz ha anche calcolato il mio IMC, che sfortunatamente mi inseriva nella categoria “obesa” e indicava che dovevo perdere almeno 25 kg.

Avevo paura di rimanere ancora delusa, ma i risultati mi hanno lasciato senza parole

Mi sentivo insicura all’inizio dell’esperimento. Avevo alcuni dubbi. Avevo paura di fallire di nuovo.

Ma era il mio unico modo per uscire dalla miseria, quindi decisi di provarlo. Qui sotto sono elencati solo alcuni dei traguardi raggiunti durante l’esperimento.

Giorno 1.

Mi sono svegliata con il pensiero di dover iniziare il giorno dopo. Invece, quando mi sono messa in sesto, con l’aiuto virtuale a disposizione, ho iniziato il mio esperimento di digiuno. Sembrava fattibile.

Giorno 3.

Il piano iniziale era di pesarmi settimanalmente, ma mi serviva sapere se il digiuno stesse avendo degli effetti sul mio corpo. Quindi sono salita sulla bilancia (cosa che mi terrorizzava in passato).

Ero in ansia, stavo aspettando il peso e… sì ero riuscita a perdere 1 kg!

Giorni 4-6.

Mi sentivo come un guerriero! Cucinavo semplici pasti approvati da un nutrizionista esperto  e mi permettevo anche di modificarli un po’ a mio piacimento.

Inoltre, fino a quel momento, avevo preso l’abitudine di impostare degli obiettivi di digiuno giornalieri e di leggere delle informazioni utili sull’argomento. Tutto ciò mi veniva spedito tramite email. Spesso lo facevo mentre bevevo il caffè la mattina.

Giorno 7.

Potevo già vedere diminuire un pochino la pancia. I miei livelli di energia erano aumentati. L’esperimento di digiuno stava andando bene.

Giorno 8.

Ho ricevuto una chiamata la mattina presto.

Mia sorella mi aveva invitato a cena. Amo questi momenti, ma questa volta mi spaventava.

La cena era fuori dalla mia finestra alimentare.

Sul momento sono andata in panico e le ho detto che non sarei potuta andare. Ho attaccato il telefono e mi sono sentita arrabbiata e miserabile.

Mi ha fatto ricordare tutte le volte in cui ho dovuto rinunciare agli alimenti che amo.

Una volta mi sono anche allontanata dai miei amici e dalla mia famiglia. Solo per evitare l’orribile sensazione di fallimento che provavo quando non riuscivo a resistere di mangiare qualcosa quando ero con loro.

“C’è una differenza?”, ho pensato.

E poi ho capito. POSSO incontrare la mia famiglia per cena e POSSO mangiare quello che voglio e spendere del tempo prezioso con loro.

Tutto ciò che dovevo fare era utilizzare le informazioni che avevo letto nelle mie email e spostare la finestra alimentare. La mia finestra di alimentazione solitamente era dalle 10:00 alle 18:00. L’ho semplicemente spostata dalle 12:00 alle 20:00 per quel giorno.

Mi sentivo incredibilmente felice quella sera. Mi sono divertita tantissimo con la mia famiglia. Era veramente la prima volta che mi sentivo così felice della decisione di perdere peso in un determinato modo.

Il giorno dopo, sono ritornata alla finestra alimentare dalle 10:00 alle 18:00. Si adatta meglio alla mia routine, ma dal quel giorno non ho più rifiutato un invito degli amici o della famiglia.

In qualunque momento fosse stato.

Giorno 28 e i risultati finali

Dato che le mie ultime esperienze di perdita di peso non avevano avuto successo, pensavo che questo esperimento sarebbe durato un paio di giorni, finendo per mangiare una barretta di cioccolato.

Ho anche pensato che gli attacchi di fame potessero uccidermi, ma non li ho praticamente sperimentati.

I numeri parlano da soli: ho perso 9 kg e 30 cm intorno al mio corpo. Ho perso due taglie!

Passando davanti allo specchio nella mia stanza luminosa, ho realizzato per la prima volta quanto i miei vestiti non mi stessero più bene addosso.

E quanto felice e bene mi sentissi finalmente.

Le differenze nella taglia, nell’umore e nella salute erano così evidenti che era impossibile non notarle.

L’unico programma che mi ha permesso di avere successo

Per la prima volta nella mia vita, sono riuscita a perdere peso. Non era una questione di forza di volontà, perché non ne avevo molta. Inoltre, non era solo fortuna. Avevo semplicemente a disposizione tutti gli strumenti necessari.

Ho usato MyFastingChallenge che mi ha guidato durante i 28 giorni.

Ho iniziato con un breve test da due minuti.

Ho risposto a delle semplici domande e ho inserito il mio peso iniziale e obiettivo (non mi aspettavo che sarebbe passato così velocemente e stato così facile).

Quindi ho ricevuto una risposta immediata, dei calcoli sulla mia condizione fisica e su quanto velocemente e notevolmente il mio corpo sarebbe potuto cambiare in soli 28 giorni.

Ero ammaliata. È stata un’esperienza che mi ha aperto gli occhi. Come se qualcuno mi stesse mostrando il mio futuro spiegandomi quanto mi sarei sentita orgogliosa se avessi seguito il percorso.

Sin dall’inizio, quando ho ricevuto la guida al digiuno per principianti tramite email, sapevo di potermi fidare del processo.

Ricevevo delle newsletter quotidiane che includevano delle ricette semplici e deliziose (con macronutrienti ben equilibrati) e piani di allenamento che funzionavano perfettamente con la routine di digiuno.

Non dovevo preoccuparmi di monitorare i miei progressi perché ci pensavano loro per me.

Inoltre, il supporto di un nutrizionista 24 ore su 24 (che ho usato spesso per assicurarmi di essere sulla giusta strada) mi ha dato la fiducia di sperimentare con il cibo e ha cambiato la mia relazione con esso.

Mi sentivo come se fossi finalmente libera e in controllo delle mie abitudini.

Sono sicura che avere un aiuto credibile e qualificato in ogni momento mi abbia aiutato a raggiungere dei risultati fantastici.

Un mese fa ero una vera principiante del digiuno. Oggi, sono più magra, più sana e più felice di sempre.

Non mi sento per niente deprivata. Non ho sperimentato attacchi di fame e non mi sono sentita sola in questa battaglia.

Ecco come puoi iniziare facilmente anche tu.

Mi sarebbe piaciuto avere questa conoscenza prima dell’esperimento. Non ci sono segreti. C’è solo un elemento chiave: una guida completa.

Spero che tu possa sentire i tuoi piedi leggeri, respirare facilmente, essere felice senza dover soffrire il peso in eccesso e poter comprare i vestiti che ti piacciono (non solo perché sono gli unici che ti vanno bene).

È possibile. E non è per niente complicato.

Le donne come me hanno avuto un tasso di successo dell’87% con questo programma. E tu puoi essere sicuramente una di loro.

Tutto ciò di cui hai bisogno sono due minuti per fare il test. Senza impegno. Senza pressione.

Il minimo che riceverai saranno delle informazioni e la previsione di chi potresti diventare. E… potresti veramente perdere peso e ottenere tutti i benefici correlati.

Guarda i risultati di due miei amici che hanno fatto il test e hanno seguito MyFastingChallenge per solo 28 giorni.

Sofia, 52

Giorgia, 67

0275644

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

.
0 %