(IT) Diet

5 GRANDI errori che le persone commettono nella gestione del diabete di tipo 2

Se hai problemi a gestire il diabete di tipo 2, potrebbe non essere tutta colpa tua. Esistono 5 grandi errori che le persone commettono e di cui nessuno parla. Puoi considerare ciascuno dei seguenti segnali come un campanello d’allarme:

– Ti senti fiacco o affaticato senza sapere perché

– Registri picchi giornalieri nei livelli di zucchero del sangue

– Hai difficoltà a seguire la dieta

Se qualcuno di questi punti ti suona familiare, probabilmente anche tu stai commettendo alcuni dei 5 errori (o forse tutti quanti).

Vivere con il diabete di tipo 2 può sembrare difficile, ma la buona notizia è che se smetti di incappare in questi 5 errori la tua salute migliorerà.

Quindi prenditi un po’ di tempo e continua a leggere, perché questa potrebbe essere la cosa più importante che farai oggi.

Errore #1: eliminare tutti i “cibi bianchi”

Molti dei cosiddetti “esperti di salute” suggeriscono ai pazienti con diabete di tipo 2 di eliminare quanti più cibi bianchi possibile.

Il problema è che questo approccio piuttosto semplicistico raramente funziona.

Cibi come pasta, pane e riso sono elementi fondamentali nelle diete di tutto il mondo ed eliminarli risulta molto difficile perché si trovano ovunque.

Ma non è tutto. I pazienti che smettono di consumarli, spesso scoprono che i propri livelli di zucchero nel sangue non sono affatto migliorati.

Questo perché, quando si parla di diabete, a fare la differenza è il contenuto TOTALE dei carboidrati dei pasti.

Quindi, anziché eliminarli, dobbiamo includere i carboidrati all’interno di una dieta equilibrata. Una buona idea è di lavorare con il tuo dietologo per sviluppare un “obiettivo giornaliero di carboidrati” facilmente raggiungibile, che ti permetterà di goderti i cibi che ti piacciono, mantenendo sotto controllo i tuoi livelli di zucchero nel sangue.

Suggerimento #1: lavora con il tuo nutrizionista per sviluppare un “obiettivo giornaliero di carboidrati” raggiungibile. Ti aiuterà a mantenere la glicemia sotto controllo e a goderti i cibi che più ti piacciono. Se al momento non hai un nutrizionista a cui rivolgerti, ecco un’alternativa a portata di mano: My Diabetes.diet, un’applicazione che farà tutto il lavoro per te.

Errore #2: seguire schemi alimentari convenzionali

Se soffri di diabete di tipo 2, probabilmente ti avranno detto che durante la giornata dovresti consumare pasti in piccole dosi. L’obiettivo di questo consiglio è cercare di mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue, ma nel tuo caso ha davvero funzionato?

La maggior parte delle persone che segue questa strategia alimentare infatti, riferisce di incredibili voglie di cibo, che portano a un repentino aumento dell’appetito. In questi casi non si ha a che fare solo con il diabete di tipo 2, ma bisogna fare i conti con veri e propri sintomi psicologici. E quando si cercano suggerimenti, si raccolgono solo consigli generici.

Alla luce di ciò, appare chiaro che la cosa più importante sia seguire un piano alimentare funzionale alle proprie esigenze specifiche. Il problema è che là fuori si trovano tantissimi piani per il diabete di tipo 2 mal costruiti e la confusione che ne deriva rende difficile capire cosa funzioni e cosa no. 

Ecco perché così tanti italiani preferiscono l’app Klinio ai piani alimentari vecchio stile. L’app costruisce rapidamente un piano alimentare personalizzato che ti aiuta a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue. Molte persone riferiscono di risultati sorprendenti e in particolare meno voglie di cibo, il che suggerisce che questa app è davvero in grado di fare la differenza per chi soffre di diabete di tipo 2.

Suggerimento #2: se si verificano frequenti voglie di cibo e un aumento dell’appetito, è probabile che il tuo piano alimentare non sia ottimizzato per il tuo sistema. Spesso, la soluzione più rapida è provare un piano su misura affidandosi a una dieta personalizzata.

Errore #3: evitare i grassi

Tutti abbiamo una certa quantità di “grasso” di cui vogliamo liberarci, ma quando si parla di cibo, “grasso” non significa necessariamente “cattivo”.

Infatti, nonostante quello che si possa pensare, consumare grassi è essenziale per la nostra salute. Il trucco sta nel conoscere il giusto tipo di grassi da consumare.

I cosiddetti “grassi buoni” – quelli che si trovano in cibi sani come avocado, uova, noci e pesce – possono effettivamente giocare un ruolo fortemente positivo nella gestione dell’impatto del diabete di tipo 2.

Secondo il Dott. Kameron H. Wyatt, esperto di salute e benessere: “Dobbiamo renderci conto che i grassi alimentari stimolano l’insulina meno di tutti i macronutrienti. Sostituire i carboidrati raffinati con grassi naturali è un metodo semplice ed efficace per ridurre l’insulina”.

Suggerimento #3: chiedi al tuo nutrizionista di aiutarti a introdurre più grassi buoni nella tua dieta, in modo da fornire al tuo corpo tutto ciò di cui ha bisogno per funzionare.

Errore #4: fare troppo esercizio fisico

L’esercizio fisico è un ottimo modo per aiutare il corpo a rimanere in forma e in salute. Ma ecco il pericolo. Molte persone con diabete di tipo 2 si allenano in modo scorretto e ciò può peggiorare i loro sintomi.

Per esempio, l’American Council on Exercise consiglia di evitare completamente l’esercizio fisico quando i livelli di glucosio sono pari o superiori a 250 milligrammi per decilitro.

Allo stesso modo, se i livelli di glucosio sono inferiori a 100 mg/dl, si consiglia di fare uno spuntino prima di allenarsi (una fetta di pane tostato con burro di arachidi o yogurt dovrebbe essere sufficiente).

Questo significa che fare esercizio con il diabete di tipo 2 è molto più complicato di quanto si possa pensare. L’attività fisica può aiutare a mantenere sani i livelli di pressione sanguigna, colesterolo e glucosio nel sangue, ma bisogna fare attenzione.

L’approccio raccomandato per inserire l’esercizio fisico all’interno della gestione del diabete di tipo 2 è di seguire la guida di un esperto. Tuttavia tieni presente che la maggior parte dei nutrizionisti non sono esperti di esercizio fisico e gran parte degli allenatori non ha nozioni specifiche sul diabete di tipo 2.

Suggerimento #4: l’allenamento fisico è sicuramente una buona abitudine, ma se hai appena iniziato, fai attenzione. Il modo migliore per ottenere risultati è introdurre gradualmente l’esercizio fisico all’interno di un programma completo di gestione del diabete, proprio come accade con Klinio.

Errore #5: fare tutto da soli

Sentirsi dire di avere il diabete di tipo 2 non è mai facile da accettare. Molte persone cercano di andare avanti da sole, supponendo di saperne di più o di essere in grado di gestire i sintomi per conto proprio.

Sfortunatamente, c’è un motivo per cui i medici professionisti impiegano la loro intera carriera per formarsi mentre lavorano con i pazienti con diabete di tipo 2. Non è una malattia facile da affrontare.

Il primo passo è capire che non devi affrontarla da solo. E fortunatamente, con il giusto supporto, non solo puoi gestirne i sintomi, ma anche vivere una vita lunga e sana.

Il modo migliore per smettere di preoccuparti e iniziare a vivere è quello di sfruttare a tuo vantaggio i ritrovati più recenti della scienza della salute. Klinio è una delle migliori app al mondo, perché incorpora scienza e tecnologia per rendere la convivenza con il diabete di tipo 2 il più gradevole possibile.

In pochi minuti, riceverai una guida personalizzata e piani di alimentazione specifici, consigli nutrizionali preziosissimi, liste della spesa facili da seguire e molto, molto altro.

Suggerimento #5: non lottare più del necessario! La vita è già difficile così com’è. La gestione del diabete di tipo 2 è complicata, ma può essere molto più semplice da affrontare quando si hanno a disposizione un aiuto personalizzato e una guida come questa.

Quindi, qual è la soluzione per gestire (o prevenire) con successo il diabete di tipo 2?

Gestire il diabete di tipo 2 e dover perdere peso può essere difficile, ma non deve diventare scoraggiante.

Per fortuna, negli ultimi anni la scienza e la tecnologia hanno fatto molti progressi, fornendoci incredibili strumenti per migliorare la nostra salute. Klinio è uno di questi. 

Abbiamo menzionato questa app molte volte nella nostra guida e lo abbiamo fatto per una buona ragione: l’app sta ricevendo consensi entusiastici in tutto il Paese.

Rende molto semplice attenersi a una dieta sana ed equilibrata, che non lascia sempre affamati e non rende irritabili.

Ci aiuta a capire di quali cibi ha bisogno il nostro corpo e quanto spesso dovremmo consumarli.

Quindi, prova anche tu Klinio, scaricandola facilmente per i dispositivi iOS e Android. Dopo aver risposto ad alcune semplici domande, otterrai un piano di gestione e una dieta COMPLETA e facile da seguire.

E poiché è realizzata da esperti nutrizionisti, è uno dei passi migliori e più semplici da compiere per migliorare in modo sicuro la tua salute.

Inizia oggi stesso a provarla, scaricala usando il link di seguito….

0129681

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

.
0 %